INVESTIMENTO DA 6 MILIONI PER IL RISANAMENTO FOGNARIO

lucap Pubblicato il 5 Febbraio 2020

In cantiere lo sdoppiamento della rete nei bacini a mare di Viserbella e Torre Pedrera

Quale soggetto finanziatore di opere comprese nel Piano d’Ambito, Amir SpA sta investendo in un intervento di particolare rilievo per riqualificare la gestione reflui nell’area mare a nord di Rimini.

Amir SpA assume un nuovo importante impegno finanziario. Oltre 6 milioni la somma che l’azienda pubblica per la rete idrica in provincia di Rimini sta investendo in un intervento strategico per il Piano di Salvaguardia della Balneazione, il completamento della separazione delle reti fognarie nei bacini a mare delle Fosse Brancona e Viserbella. L’area interessata, tra Torre Pedrera e Viserbella, è piuttosto estesa, fortemente urbanizzata e con un sistema di smaltimento misto.

La rifunzionalizzazione passerà attraverso lo sdoppiamento della rete a valle della ferrovia, più un impianto di sollevamento e una condotta per l’invio dei reflui alla dorsale nord, quindi al depuratore di Santa Giustina. L’operazione nel complesso prosegue il risanamento dell’area a mare di Rimini nord.

“Un intervento strategico per il Piano di Salvaguardia della Balneazione. L’operazione nel complesso prosegue il risanamento dell’area di Rimini nord”

L’investimento è regolato dall’accordo quadro – sottoscritto tra ente regolatore Atersir (Agenzia territoriale dell’Emilia-Romagna per i servizi idrici e rifiuti), proprietà delle infrastrutture (Amir SpA) e gestore (Hera SpA) nel 2015 – per la realizzazione e il finanziamento di opere relative al servizio idrico integrato nell’ambito di Rimini. Un’intesa che sviluppa progetti specifici in risposta ai bisogni del territorio. Così com’è stato in principio per la realizzazione della dorsale nord (operativa dal 2015), intervento che Amir Spa ha finanziato con 7,2 milioni attraverso un accordo di programma per il potenziamento del depuratore di Santa Giustina.

RASSEGNA STAMPA ONLINE:

RASSEGNA STAMPA CARTACEA: